Menu Principale

Il Conapo

Area Iscritti

Iscriviti

Comunicati

Risorse web

Documenti

Archivio Notizie

PADOVA - Uso improprio del nome "Vigili del Fuoco" e delle uniformi riconducibili per taglio, colore e marchio a quelle operative del personale Saf e cinofilo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco - Esposto del Conapo alla procure della repubblica.

Sul territorio della provincia di Padova opera l’Associazione nazionale Vigili del fuoco in congedo A.N.VV.F.C. - volontariato e protezione civile – con due delegazioni comunali o circoscrizionali: “CINOFILI SAN GIORGIO” corrente in San Giorgio delle Pertiche (PD), Via Roma n. 89 e “CINOFILI LIMENA” corrente in Limena (PD), Via Roma n. 44; in data 10.04.2018 il Rotary Club Camposampiero, presente nella provincia di Padova, organizzava, in occasione del proprio 40° anniversario, presso il Teatro Verdi di Padova, un concerto per la raccolta di fondi da devolvere all’Associazione nazionale Vigili del fuoco in congedo A.N.VV.F.C. - volontariato e protezione civile – cinofili San Giorgio – onlus ); in occasione del concerto di cui sopra, alcuni membri dell’Associazione nazionale Vigili del fuoco in congedo A.N.VV.F.C. - volontariato e protezione civile – cinofili San Giorgio – onlus si presentavano al pubblico con abbigliamento marca “Montura” modello “Monte Jacket” con la scritta “VIGILI DEL FUOCO” posta per esteso sulla schiena, il capo la marca e il modello nonché la grandezza, la modalità e posizione della scritta “Vigili del Fuoco” sulla parte posteriore è la medesima in dotazione al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Quindi la divisa delle associazioni di volontariato è identica a quella del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco salvo l’aggiunta della scritta “A.N.VV.F.C.”, tale da emulare in toto un Corpo dello Stato, il modo di vestire e gli equipaggiamenti in dotazione al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.
 
È evidente che tale fatto confonde le idee rispetto all’appartenenza ad un Corpo dello Stato.
 
Secondo il CONAPO quanto considerato potrebbe disorientare le altre Amministrazioni allorquando si operi in occasione degli eventi calamitosi di cui al nuovo codice di Protezione Civile D.lgs. 2 gennaio n.1, dove il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, figurando quale componente fondamentale del Servizio nazionale della Protezione civile, assicura, sino al loro compimento, gli interventi di soccorso tecnico indifferibili e urgenti, e di ricerca e salvataggio assumendone la direzione e la responsabilità nell'immediatezza degli eventi, attraverso il coordinamento tecnico-operativo e il raccordo con le altre componenti e strutture coinvolte.
 
Inoltre con l'appunto del Ministero dell'Interno Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile - Ufficio I Gabinetto del Capo Dipartimento del 4 Aprile 2012, si dà una informativa alle Organizzazioni sindacali sulla normativa afferente all’utilizzo dei segni distintivi del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, la quale, D.L. 30 dicembre 2009 n. 95, convertito con legge 26 febbraio 2010 n. 26, art. 15 bis, commi 3 bis e 3 ter, che ne riserva l'uso agli operatori appartenenti al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco introducendo specifiche sanzioni per contrastare iniziative non autorizzate.
 
A ciò si aggiunga le sanzioni che il Codice Penale, art. 498, riserva in via generale a chiunque utilizzi in maniera abusiva in pubblico divisa e segni distintivi di un ufficio o impiego pubblico, o di un corpo amministrativo. Il fatto è riscontrabile anche dalla riproduzione della diretta televisiva andata in onda su TV7 reperibile in rete al seguente indirizzo: http://www.gruppotv7.com/ireporter/news/padova/2018/04/13/Gran_Concerto_di_Primavera_-Teatro_Verdi_10_04_18__163592.html o sul profilo facebook dell’Associazione nazionale Vigili del fuoco in congedo A.N.VV.F.C. - volontariato e protezione civile – cinofili San Giorgio – onlushttps://www.facebook.com/media/set/?set=a.1532822973510788.1073742091.226724410787324&type=3 (https://it-it.facebook.com/cinofilisangiorgio/);
 
in data 16.04.18, CONAPO Padova, segnalava alla stampa locale e, per conoscenza, anche ai Dirigenti del Corpo nazionale Vigili del fuoco territoriali, quanto avvenuto specificando che l’Associazione nazionale Vigili del fuoco in congedo A.N.VV.F.C. - volontariato e protezione civile – cinofili San Giorgio – onlus aveva utilizzato la denominazione “VIGILI DEL FUOCO” e che non risultava che il personale dipendente dal Comando Vigili del fuoco di Padova avesse partecipato all’evento né tantomeno fosse stato destinatario della raccolta di denaro pubblicizzata;
 
in data 26.06.18, CONAPO Padova, segnalava ai vertici territoriali dei Vigili del Fuoco ed al Prefetto di Padova che l’Associazione nazionale Vigili del fuoco in congedo A.N.VV.F.C. – volontariato e protezione civile – cinofili Limena – stava organizzando per i giorni 13, 14 e 15 luglio un evento di raccolta fondi per autofinanziare le attività sociali con una pubblicità del tutto particolare e potenzialmente lesiva del Corpo nazionale Vigili del fuoco. L’inclusione della denominazione “VIGILI DEL FUOCO” e l’inclusione dello stemma del Corpo nazionale all’interno del logo dell’associazione e sul vestiario, avrebbe potuto trarre in inganno la popolazione rispetto all’appartenenza dei soci della stessa al medesimo Corpo nazionale Vigili del fuoco.
 
Considerata la lentezza nella risposta da parte dell'Amministrazione per questi fatti, CONAPO  ha presentato un esposto presso la Procura della Repubblica di Padova al fine di far valutare gli eventuali profili d'illiceità penale degli stessi.
 
Invitiamo tutti i rappresentanti CONAPO a procedere analogamente su tutto il territorio nazionale a difesa dell'immagine degli appartenenti al Corpo nazionale dei Vigili del fuoco.
 

Se non riesci a visualizzare scarica il file originale direttamente qui
Condividi questo articolo:

CookiesAccept

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo